Questo sito utilizza cookie per migliorare la navigazione e il sito stesso.
I dati personali raccolti sono strettamente necessari all'utilizzo dei nostri servizi e non verranno utilizzati a fini commerciali, né ceduti a terze parti.
Cliccando su ACCETTO si dichiara di aver letto l'informativa

Informativa Cookies

Paolo Di Bartolo

ave maria Per Banda (Nuova Versione)

Franz Schubert trascr. paolo Di Bartolo

€ 0,00

Difficoltà: facile

torna a banda
spartiti dell'autore

voto degli utenti
★★★☆☆
DESCRIZIONE
Ellens dritter Gesang 3° Liabeg D839, Op. 52 n. 6, 1825 (Ave Maria)Terza canzone di Ellen (in italiano), fu composta da Franz Schubert nel 1825 come parte della sua Op. 52, un gruppo di sette canzoni tratte dal poema epico dello scrittore scozzese Walter Scott, The Lady of the Lake, tradotto in lingua tedesca. La terza canzone è divenuta una delle più note composizioni di Schubert, con il titolo Ave Maria, abbinata a versi molto differenti da quelli originali. Nel poema di Scott, il personaggio di Ellen Douglas, la Lady del Lake (Loch Katrine nelle Highlands scozzesi) è quello di una ragazza andata in esilio con suo padre e che vive nella "grotta di Goblin", in quanto il padre ha rifiutato di unirsi a Roderick Dhu, in ribellione contro il re Giacomo. Roderick Dhu, capo di un clan scozzese, vive sulla montagna con i suoi guerrieri e si attarda ad ascoltare il suono lontano del suonatore di arpa, il bardo Allan-Bane, che accompagna Ellen mentre canta una preghiera rivolta alla Vergine Maria, invocando il suo aiuto. Roderick Dhu si ferma ad ascoltarla e poi prosegue verso la battaglia. La canzone (Ave Maria) di Schubert fu eseguita, per la prima volta, presso il castello della contessa Sophie Weissenwolff nella cittadina austriaca di Steyregg e a lei dedicata, tanto che ella divenne nota come "la signora del lago". Le parole iniziali pronunciate da Ellen, "Ave Maria", non hanno alcun rapporto con l'omonima preghiera della tradizione cattolica, il cui testo latino è stato in seguito solo adattato alle note di Schubert, e non musicato dal compositore. Io ho voluto strumentare questa (LIiabeg) canzone per Banda Musicale. E' da notare che, ormai nei tempi moderni, questo liabeg è associato al rito matrimoniale. Anche se nel video si vedono numerosi riti che vengono celebrati nelle diverse nazioni del mondo, il liabeg non è da tutti accettato come musica di accompagnamento. Le foto vogliono semplicemente destare curiosità e interesse verso le diverse etnie. parti e partiture in pdf


https://www.youtube.com/watch?v=sRSnfEPOFLI
RECENSIONI E COMMENTI ★★★☆☆ voto degli utenti: 3 su 5 stelle

devi essere loggato per poter commentare

Carrello